Rimini Dakar 27 anni dopo

Aldo Trovanelli, della Polizia Municipale di Rimini, i suoi figli Stefano e Maurizio poco più che ventenni e Massimo Montebelli, divenuto in seguito un pilota di rally africani e conosciutissimo preparatore di moto da Rally, nel 1986 partono da Rimini in sella a 4 moto Honda XL in totale autonomia per raggiungere Dakar su piste e deserti attraverso Tunisia, Algeria, Mali, Mauritania ed infine il Senegal. Un’avventura in angoli di Africa che sarebbero diventati con il tempo sempre più inospitali fino a diventare oggi proibiti e martoriati da guerre infami.
L’anno seguente, Maurizio, in seguito a un grave incidente che gli costa l’amputazione della gamba destra, è costretto ad abbandonare la moto, seguito dal fratello Stefano.

Ci vorranno 15 anni senza moto e senza Africa, e la scomparsa di papà Aldo, fino a che nel 2001, Stefano, conoscendo Mirco Bettini, un altro malato d’Africa, ritrova la scintilla di quella passione che papà Aldo gli aveva donato e che si credeva ormai spenta.
Si ricomincia cosi’ a viaggiare in Africa e presto anche Maurizio, che non si è mai veramente arreso ad una vita da portatore di handicap, ritorna in sella alla sua moto per dare lezioni di guida e di vita a tutti noi.

Si ricrea il vecchio sodalizio con Massimo, il quale si occupa di preparare le moto del gruppo e che partecipa fornendo assistenza ad una delle ride. Tunisia, Libia, Algeria e Marocco: oltre 20 spedizioni in ogni angolo di questi paesi, ogni volta a riassaporare il piacere di stare insieme sotto un tetto di stelle e in mezzo al nulla.
Nella primavera del 2012 Massimo lascia improvvisamente questo gruppo di amici, ed e’ in quell momento che inizia a frullare per la testa di Maurizio un’idea: “Facciamo onore al babbo che ci ha trasmesso la passione, e a Massimo, che ci ha sempre preparato delle fantastiche moto: torniamo a Dakar e facciamolo per raccogliere fondi per Bimbingamba l’Associazione che si occupa di protesi per i bambini a cui sono molto legato”.

Quando:
Dal 24 ottobre al 10 novembre 2013, 27 anni dopo, in sella alle moto fatte da Massimo si ripartirà da Rimini per raggiungere Dakar a suggellare quel legame con l’Africa che papà Aldo ha trasmesso e che è stato ragione di vita di Massimo.

I protagonisti:

Stefano e Maurizio Trovanelli, Michele Sintini e Gabriele Spadoni.

Lo scopo:
Creare e promuovere eventi atti a raccogliere fondi per l’Associazione Bimbingamba.

Visitare realtà locali sul percorso e relazionare all’associazione.
Produrre un report filmato e fotografico da potere mettere a disposizione di Bimbingamba.